Dipendenti nativi americani e appartenenza al posto di lavoro

Pubblicato: 2022-01-17

Per la maggior parte di noi, il Ringraziamento viene celebrato con la famiglia, gli amici e una tavola piena di cibo. Per molti è il momento di riflettere e di ringraziare. Per alcuni si tratta di appartenere.

Questo novembre, che è anche il mese nazionale del patrimonio dei nativi americani, ti incoraggiamo a pensare anche alla popolazione dei dipendenti indigeni.

Purtroppo, gli sforzi per la diversità e l'inclusione della cultura aziendale stanno fallendo i nostri colleghi indiani d'America e nativi dell'Alaska (AIAN). Mentre altri gruppi emarginati stanno diventando più rappresentati nella forza lavoro, la popolazione AIAN rimane sottorappresentata.

Nel 2017, il tasso di partecipazione alla forza lavoro per gli indiani d'America e i nativi dell'Alaska era del 60,3%. Questa cifra è in calo dal 64,5% nel 2000.

Abbiamo analizzato centinaia di migliaia di commenti dei dipendenti statunitensi attraverso il nostro sondaggio sull'indice di fiducia. Questo sondaggio tra i dipendenti chiede ai dipendenti di valutare la loro esperienza rispetto a oltre 60 affermazioni che misurano aspetti come sentirsi coinvolti nelle decisioni, trattamento equo, leader efficaci e supporto sociale, tra gli altri.

Abbiamo studiato i dati per capire come le popolazioni indigene stanno vivendo i loro luoghi di lavoro. Le persone AIAN costituiscono l'1,6% della popolazione statunitense, ma solo lo 0,45% delle aziende statunitensi che abbiamo intervistato.

Tra il 2013 e il 2019, i dipendenti degli indiani d'America e dei nativi dell'Alaska hanno registrato una crescita 2 volte inferiore rispetto a tutti gli altri gruppi di minoranze etniche . Di conseguenza, molti dipendenti indigeni non sentono un forte senso di appartenenza al posto di lavoro.

Appartenere significa essere accettato come membro o parte di un gruppo. In quanto creature sociali, gli umani hanno un innato desiderio di appartenenza. Alcuni trovano appartenenza attraverso circoli di amicizia, altri lo trovano in gruppi religiosi e alcuni lo trovano attraverso il loro posto di lavoro.

Cosa significa appartenere al posto di lavoro?

Nel contesto del posto di lavoro, l'appartenenza è l'accumulo di esperienze quotidiane che consentono alle persone di sentirsi al sicuro e di portare la loro pienezza e unicità nel proprio lavoro.

Quando la diversità, l'equità e l'inclusione prosperano, le persone sentono che le loro prospettive uniche e le esperienze vissute vengono riconosciute, accettate e abbracciate. In altre parole, si sentono come se appartenessero.

L'indice di fiducia di Great Place to Work misura il grado in cui i dipendenti provano un senso di appartenenza al proprio posto di lavoro.

Ciò viene misurato attraverso fattori che contribuiscono a un sentimento di appartenenza, ad esempio se i dipendenti sentono di poter essere se stessi al lavoro, sentirsi psicologicamente al sicuro sul lavoro e sentono che la direzione mostra interesse per loro come persona, non solo come dipendente.

La nostra ricerca ha rivelato che i dipendenti sperimentano un maggiore senso di inclusione e appartenenza con un aumento del livello manageriale. Man mano che i dipendenti acquisiscono più responsabilità e status, si sentono più accettati.

Questo vale per ogni gruppo minoritario, ad eccezione dei dipendenti dell'AIAN o dei popoli indigeni.

In effetti, il senso di appartenenza diminuisce per i dipendenti nativi americani e nativi dell'Alaska man mano che salgono nell'organizzazione.

Inoltre, gli indiani d'America e i nativi dell'Alaska hanno i livelli di appartenenza più bassi a ogni livello .

Rispetto ai dipendenti caucasici, i dipendenti indigeni sentono un senso di appartenenza più debole:

  • 3 volte meno di appartenenza a livello di contributore individuale
  • 5 volte meno appartenenti a livello di manager in prima linea
  • 9 volte meno di appartenenza a livello di manager di medio livello
  • 7,0 volte in meno di appartenenza a livello esecutivo

I pochi popoli indigeni che raggiungono il livello esecutivo non si sentono visti o apprezzati dai loro luoghi di lavoro.

Livelli di appartenenza dei dipendenti nativi americani in base alla grafica del blog a livello manageriale

L'appartenenza inizia con la rappresentazione

I popoli indigeni sono un valore anomalo della tendenza all'appartenenza in aumento con lo status manageriale perché il senso di appartenenza è influenzato dalla rappresentanza. Le persone provano un senso di appartenenza quando trovano somiglianze con gli altri. Quando le persone si sentono diverse dai loro coetanei, il loro senso di appartenenza si indebolisce.

"L'appartenenza prende forma anche sulla base di esperienze condivise", secondo Marianna Pogosyan, Ph.D., docente di psicologia culturale presso l'Università di Amsterdam, specializzata in psicologia delle transizioni interculturali.

Come tutti i gruppi di persone, i popoli indigeni conducono vite multidimensionali. Ci sono molti fattori che giocano un ruolo nelle loro esperienze vissute, inclusi, ma non limitati a, la loro affiliazione tribale, il legame con la comunità e la loro identità e conoscenza culturale.

Trovare colleghi con esperienze condivise è eccezionalmente difficile per i popoli indigeni. Ecco perché a livello dirigenziale le statistiche incentrate sull'appartenenza diminuiscono notevolmente per questo gruppo.

Come si crea un senso di appartenenza ai gruppi emarginati?

"Concentrati sulla creazione di spazio e sul tempo per ascoltare le voci dei dipendenti indigeni", afferma Tony Bond, EVP e chief innovation officer di Great Place to Work.

Troppo spesso, i leader cercano di applicare soluzioni che ritengono miglioreranno l'esperienza per il gruppo. Invece, il tuo compito dovrebbe essere quello di porre domande con l'intento di capire meglio.

“A meno che tu non sia un membro del gruppo emarginato, è quasi impossibile sapere com'è essere nel loro mondo. Resisti alla tentazione di aggiustare le cose e ascolta invece le loro storie”, spiega Tony.

Negli ultimi anni c'erano ancora 450 aziende negli Stati Uniti con mascotte "indiane" con marchio di fabbrica, pochissime delle quali impiegano popoli indigeni.

In modo incoraggiante, dopo anni di ostinata resistenza, alcune squadre di calcio hanno abbandonato i nomi delle squadre razzisti a favore di quelli più rispettosi. Alla fine della stagione 2021, i Cleveland Indians hanno cambiato il loro nome in Guardians. E la squadra di football di Washington svelerà un nuovo nome "all'inizio del '22'"

Con una migliore diversità sul posto di lavoro, le persone interessate da queste politiche e pratiche possono essere incluse nelle conversazioni che le riguardano.

Il tuo piano per la diversità e l'inclusione sta chiudendo un occhio su alcuni?

Tieni d'occhio l'esperienza dei tuoi dipendenti e migliora la diversità, l'equità, l'inclusione e l'appartenenza con la nostra soluzione di sondaggio tra i dipendenti .